proprietà emergenti


segue da "guerra fredda"

Vikipedia: Il comportamento emergente è la situazione nella quale un sistema esibisce proprietà inspiegabili sulla base delle leggi che governano le sue componenti. Esso scaturisce da interazioni non lineari tra le componenti stesse.

Una proprietà emergente può comparire quando un numero di entità semplici (agenti) operano in
un ambiente, dando origine a comportamenti più complessi in quanto
collettività. La proprietà stessa non è predicibile e non ha
precedenti, e rappresenta un nuovo livello di evoluzione del sistema.
I comportamenti complessi non sono proprietà delle singole entità e
non possono essere facilmente riconosciuti o dedotti dal comportamento
di entità del livello più basso. La forma e il comportamento di uno
stormo di uccelli o di un branco di pesci sono buoni esempi.

Una delle ragioni per cui si verifica un comportamento emergente è
che il numero di interazioni tra le componenti di un sistema aumenta
combinatoriamente con il numero delle componenti, consentendo il
potenziale emergere di nuovi e più impercettibili tipi di comportamento.

Nella mia casa emergono le formiche.

Questo lo sapevate già. Ve ne ho parlato nel post precedente. Ma voi ci ridete e mi date consigli balzani.

Quella mi dice di metterci il limone, quell’altra il borotalco. E già avevo lavato il pavimento con l’aceto (sono stati giorni duri: mi sembrava di vivere in un’insalata). Uno mi ha consigliato di lasciare aperto il gas ed uscire.

Ho pensato che scherzasse ma diceva sul serio. "Bisogna solo staccare la luce e ricordarsi quando si entra di aprire subito tutto."

Era serio, lo giuro.

Sto aspettando che qualcuno mi consigli di dare fuoco a casa o già che ci sono, al quartiere.

Anni fa, un mio amico che aveva lo stesso problema aveva risolto con un prodotto svizzero. Mi pare si chiamasse "formix". Si va bene, il nome è banale, ma non è che agli svizzeri si possano chiedere sforzi di fantasia nel dare i nomi. Però l’efficenza era svizzera.
Questa piccola scatolina rotonda assomigliava a quelle in metallo della caramelline per la gola, tipo tic e tac, mi pare. Girando il coperchio, come una cassaforte a combinazione, si perveniva all’allineamento di due buchi, tale che per una formica fosse possibile penetrare all’interno della scatolina. La dentro c’era… udite udite… cosa sono in grado di pensare gli svizzeri anche se non fanno la guerra da centinaia di anni, una sostanza che in pratica era il nutrimento della regina delle formiche, quella che depone le uova.
Le formiche sono rigidamente organizzate un una gerarchia che prevede ruoli precisi.
Non è che ognuna che trova arraffa e si frega le cose come succede nelle società umane.
No. Le formiche pensano alla collettività.
E così le brave operaie che trovavano questa leccornia, non è che si mettevano a pasteggiare sul posto. No.
Prendevano e andavano dalla regina. La quale credo, nemmeno ringraziava, e si mangiava tutto quello che capitava.
E moriva.
E già. perchè gli svizzeri avevano crudelmente imbottito la sostanza di veleno adatto.
E così la kapa formica moriva e non faceva più uova e il formicaio in breve si estingueva.

Orribile. Solo una mente perversa può arrivare a simili livelli di perfida efficenza.

Con il mio amico aveva funzionato. E anche per me, e per casa di mia madre, anni fa. Ma ora non si trova più.

L’ho cercato, ma non l’ho trovato.
Ho chiesto in un negozio se avesse il formix (ho specificato che era un veleno per le formiche) ma hanno cercato di darmi del volgare insetticida. Ho spiegato che il formix era diverso. Ma il commesso mi ha guardato strano, come se gli avessi confessato una pulsione sessuale che di solito uno si tiene per sé.

Ho rinunciato e ho continuato con i metodi tradizionali.
D’altro canto, ho immaginato che se un metodo così semplice e geniale non ha avuto successo deve essere perché le formiche hanno imparato a diffidare del formix e la fabbrica dev’essere fallita.

E già. E qui torniamo al discorso iniziale sulle proprietà emergenti. Le formiche imparano e si adeguano.
Il discorso è semplice: dopotutto è così che funziona la selezione naturale.

Mettiamo che esista la formica che se ne va in giro da sola e quella che si mette in fila indiana.
Il motivo non lo so, magari è programmata geneticamente nella specie una differenziazione di comportamenti proprio per migliorare la risposta della collettività agli stimoli.
Ma insomma: io vedo le formiche in fila e non i singoli individui che se ne vanno a zonzo per la cucina.
Se vedo la fila prendo il veleno e glielo spruzzo. Loro muoiono.
Mentre se non vedo la fila non spruzzo il veleno e loro non muoiono.

Ovviamente, dopo un po’, in proporzione, tenderà ad aumentare il numero delle seconde e le prime tenderanno a scomparire, dato che le prime sopravvivono e le seconde muoiono.
Lo stesso potrà dirsi di quelle che vanno girando in certi orari.
O di quelle che sono particolarmente attente a certi tipi di vibrazioni che possono essere captate attraverso il pavimento ( i miei passi).

Tutto questo per dirmi che se vi dico che le mie formiche si muovono in piccole unità separate come guerriglieri; che se accendo la luce fuoriorario le vedo scappare e scomparire; che se arrivo senza far rumore le vedo indaffarate mentre se cammino normalmente scompaiono; che se rientro a casa all’improvviso le trovo a banchettare sul tavolo e tempo 5 secondi è un fuggi fuggi…

Insomma se vi dico che le mie formiche sono in modo inquietante intelligenti…
ebbene: non prendetemi per matto. Non mi sto inventando nulla.

E’ colpa delle proprietà emergenti dei sistemi complessi.

Capito?

Altro che fette di limone e quant’altro. Quelle fra un po’ mi cambiano la serratura della porta di casa.

Ultimamente le trovo sempre più spesso in bagno. La cosa mi rende pieno
di sospetto perché francamente non capisco cosa cerchino. Giuro che non
sono di quelli che mangiano mentre sono seduti sul water. A volte
leggo, ma mangiare no.
Cosa cercano nel mio bagno? Nel lavandino, che vogliono?

Temo stiano tramando qualche oscuro disegno.

Venerdi sera, prima di andare via, ho spruzzato veleno ovunque. Poi ho chiuso casa.
Ieri, tornato, non ne ho vista una. Però c’è da dire che in casa faceva talmente tanto caldo che se fossi stato una formica me ne sarei andato altrove anche senza veleno.

Staremo a vedere.

(continua — lo so purtroppo )

Annunci

18 thoughts on “proprietà emergenti

  1. Secondo me il FORMIX è sparito dal commercio perchè le formiche riunite in un CDM – Comitato per la Difesa delle Minoranza – non tanto numeriche quanto di…misura, e appoggiate dalle varie Associazioni a tutela dell’ambiente…delle specie in via di estinzione…e da Annesty International…hanno fatto appello al trattato di GINEVRA….e godono di leggi speciali come i prigionieri di Guerra. Hai detto GUERRA? …e guerra sia!….cenca di non fare prigionieri…io continuo a divertirmi alle tue spalle e a tenere per le….FORMICHE :-)))

  2. STRA….FICO!!! Come ho fatto a non pensarci…e poi sai il businnes? Lo puoi "affittare" agli altri UMANI…affranti dalle battaglie perse.Bell’idea davvero…questa l’hai vinta tu. Adesso però….trovalo 😛

  3. Effettivamente, mica male come sistema, quello di dare fuoco a tutto… magari 1 pò "definitivo", ma efficace !!!Circa i comportamenti, l’esempio ke proponi sugli animali, non calza affatto, xkè Loro sono noti proprio x la propria imprevedibilità e anke se in branco, risultano maggiormente prevedibili, non è altro ke l’eccezione ke conferma la regola ! Formike a parte naturalmente, xkè i Loro modi invece, sono noti x essere skematici, come quelli degli insetti in generale !E poi bisogna fare molta attenzione a non usare prodotti inquinanti x liberarsene, quindi approvo pienamente la soluzione "biologica" dell’1 contro l’altro, il formikiere contro le formike… perfetto !!!Potresti cercarlo in qualke zoo, da cui liberarlo e fare così anke 1 buona azione… no ?!Anke se mi sà ke poi ti tokkerebbe metter sù 1 bell’allevamento di formike x sfamarlo quotidianamente… eh eh eh… auguroni !!!

  4. Ma infatti temo che il formichiere si adagerebbe in cortile e mi toccherebbe servirlo e riverirlo. Sfamarlo e accudirlo. Vezzeggiarlo e financo provvedere alle sue necessità sessuali. Non direttamente, per carità, non pensate male! Però magari diventerebbe insofferente nella stagione degli amori dei formichieri e trovarle una compagna (o un compagno) non è che sia facile eh.No, peggio che il rimedio sarebbe peggiore del male.La notte porta consiglio: a me ha consigliato niente formichiere.

  5. Comunque, ho affrontato scherzosamente il tema delle formiche perché in effetti il loro comportamento mi ha stupito. Come si sono adeguate alle mie risposte è stato molto interessante. La colonia di formiche mostra intelligenza e spirito adattativo.A chi non ci crede posso solo consigliare di approfondire l’argomento con qualche buona lettura sulle proprietà emergenti dei sistemi complessi. Qui, in particolare, si parla molto di formiche: http://ilpalo.com/libri-scientifici-interessanti/libri/Johnson-S-La-nuova-scienza-dei-sistemi-emergenti.htmMa sto leggendo un libro che parla della coscienza e l’ipotesi ormai abbastanza accettata dalla comunità scientifica è che questa emerga in un sistema, quello neuronale, autorganizzato. I neuroni stanno al cervello come le formiche al formicaio, insomma.Il singolo agente può anche apparire "stupido" (la formica così come la cellula neuronale) ma il sistema complesso è intelligente.

  6. continua?…. io lo chiamo il "ciclo complesso della vita"….certo è che sorrido pernsandoti a casa tua…. che entri di soppiatto.. con le luci spente… io starei attento al bagno…. specie quando ti siedi… hai capito dove!…. non lasciare qualche gioiello di famiglia troppo esposto, se ci prendono gusto…. ti finiscono!….spero riderai di questa mia scema battuta…. ma sono le 7 e 30…. fa caldo… e io sono circondata da una zanzara che non riesco a prendere… e che mi rende nervosa… e scema…… :-(Buon mercoledi… un bacio.

  7. ieri si è rivista la prima solitaria esploratrice. purtroppo a forza di leggere sulle formiche le sto prendendo in simpatia e non ho reagito con la necessaria fermezza.questo so che comporterà un aumento delle visite….paola, certo che troppo dovrei starci, esposto, perché mi accada quello che paventi…:-P

  8. ma come dicevo all’inizio, se si limitassero con discrezione a spazzare la cucina, un po’ come alcuni associazioni simbiotiche note nel mondo animale, come per esempio gli uccellini che mangiano nella bocca dell’ippopotamo eccetera… le lascerei stare….magari leggono il blog e imparano!!! :-)))

  9. Ieri sera avevo appena finito di dire, con un certo compiacimento ad una mia amica, che da domenica sera non se ne vedevano in giro per casa. Sono entrato nel ripostiglio per prendere delle cose di alpinismo che volevo farle vedere e…erano su un ripiano, dove avevano trovato l’unica cosa commestibile della zona: una busta di zuppa di funghi liofilizzata che era rimasta lì dato che ste cose me le porto quando vado in montagna con bivacchi.La busta era chiusa. Solo che avevano praticato un buco ed erano entrate.Dico che il buco lo avevano fatto loro per la forma dello stesso.Infatti, provando a bucare con qualche oggetto quel materiale, restano i bordi aperti nella direzione opposta a quella dell’entrata dell’oggetto. I bordi slabbrati e frastagliati, insomma.Invece questi erano perfettamente assenti. C’era il buco e basta, come se fosse stato fatto con una bucatrice.Però, mentre una bucatrice fa un taglio netto, questi digradavano come molati, e i margini erano sottilissimi.Sono certo che ad un microscopio sarebbero apparsi i segni delle loro mandibole.Capito? Scacciate dal bagno e dalla cucina (soprattutto) si sono sparse per casa e dove hanno trovato qualcosa … zac!Allora ho preso la busta, l’ho aperta e ho sparso un po’ di polvere fuori nel cortile.Questa mattina erano tutte intorno al mucchietto a lavorare alacremente.I miei amici ieri sera ridevano dicendo: non trovi il formicaio perché è evidente che sei tu, quello che è dentro casa loro. Saranno ovunque nei muri della tua casa. Stai attento a non farle incazzare sul serio… :-O

  10. le formiche sono intelligenti, ma certissimo!devi andare a comprare i tuoi prodotti sterminacreature in un negozio dove vendono prodotti per la campagna, fitofarmaci, cose così. sicuramente avranno un metodo garantito per eliminarle, almeno sul mio balcone non ci sono più neppure a pagarle!:-))tutta questa disquisizione mi ha fatto venire in mente la barzelletta di san francesco e la formicasan francesco osserva una fila di formiche indaffarate, con fatica, a portare a casa dei chicchi di grano.commosso, con lo sguardo verso il basso, dice ad una di loro:formicuzza, lascia che possa aiutarti in questa tua impresae quella: NO!Ma via formicuzza, sarai stanca morta!NO!Ma formicuzza, non vedi? sono san francesco, il santo buono che parla agli animali!NO!Formicu’, ma vaffa’… ( e con un sol gesto schiaccia la formica! ):-DD

  11. senti caro Roberto Angela :-)))che dici se facciamo cambio???? Ti do le mie fastidiose e numerosissime zanzarine e tu mi spedisci le formichine…. Ci stai????? 🙂

  12. ho le reti alle finestre le zanzare non passano :-Pdevo trovare del borace, lo mischio allo zucchero a velo e glielo do.farò l’effetto del formixehehehehela mia zuppa di funghi!grrrrr

  13. Roberto…. cioè scusa, Piero Angela, volevo dirti che ho messo un post sulle formiche… magari ci sono alcune cose semplicissime che non conosci … io non sono così tecnica e scientifica come lo sei tu… m spero non ti dispiaccia se ti ho nominato…..buon pomeriggio…un bacio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...