La truffa del TAV Torino-Lione e il vento del cambiamento nel PD


Come scrivevo qualche giorno fa, la questione TAV Torino-Lione non è solo una mera questione ambientale che riguarda i Valsusini. Riguarda tutto il paese, perché le cifre di cui si parla sono enormi: siamo intorno ai 20 miliardi di euro.

20 miliardi di euro per un’opera inutile dal punto di vista infrastrutturale.

La Torino-Lione costerebbe 5 miliardi più del tunnel sotto la Manica e quattro volte tanto il faraonico ponte sullo Stretto di Messina. Sarebbe la maggiore opera pubblica della storia italiana. Ma anche la più misconosciuta, e la più contestata: secondo gli oppositori, infatti, la Torino-Lione sarebbe completamente inutile. Ideata all’inizio degli anni ’90 e pensata per i flussi di traffico di allora, oggi rischierebbe di trasformarsi in una linea-fantasma: il trasporto merci est-ovest è crollato, mentre si rafforza la direttrice sud-nord che dal porto di Genova trasferisce verso Rotterdam le merci provenienti da Cina e India. La pianura padana è già attrezzata per lo smistamento, attraverso lo snodo di Novara e i nuovi valichi Italia-Svizzera, Gottardo e Loetschberg. E la Torino-Lione? Un binario morto, giurano i No-Tav, suffragati dal parere dei più autorevoli esperti, che le autorità non mai osato contraddire pubblicamente.

Leggere, a tal proposito, questo documento in cui il Prof. Angelo Tartaglia, del Politecnico di Torino, risponde punto per punto alle teorie dei favorevoli alla TAV

20 miliardi di euro che peseranno sulla collettività, in una congiuntura economica che vede sempre meno risorse destinate ai servizi pubblici essenziali, alla scuola, alla ricerca.

20 miliardi di euro che però fanno gola a politici e lobbies industriali.

Una maxi-fabbrica di appalti, quindi, sulla quale incombe anche l’ombra della mafia… (…) Ma se ogni singolo aspetto problematico potrebbe comunque essere affrontato in modo dialettico, a fronte di un sacrificio spaventoso eppure in qualche modo necessario, dopo tanti anni – nei quali il sistema-paese, peraltro, non ha fatto che crollare, aumentando la distanza fra cittadini e istituzioni – il “partito unico trasversale” che da destra a  sinistra tifa per la Tav non è ancora riuscito a portare uno straccio di prova, una dimostrazione convincente dell’effettiva utilità della maxi-opera (…)

Su questo fronte, il Partito Democratico, è in prima linea.

Alle dichiarazioni di qualche giorno fa del Presidente della Provincia Saitta:

“Mi sembra che si stiano montando la testa: credono di essere uno stato autonomo che dichiara guerra all’Italia? Sarebbe un atto di puro egoismo, se vogliono che la Val Susa non abbia sviluppo lo dicano. Credo che valga quello che è stato per le Olimpiadi: il Giro d’Italia, è un investimento che stiamo facendo per la promozione turistica dell’area e serve indipendentemente dalla Tav. (leggi tutta l’intervista qui)

Si aggiunge l’on. Stefano Esposito:

MARONI ROMPA IL SILENZIO. LE FORZE DELL’ORDINE ATTENDONO UN SEGNALE CHIARO

Due settimane fa abbiamo avanzato al Ministero degli Interni una proposta molto precisa, ovvero l’istituzione del sito di interesse strategico nazionale, invitando il Governo a dare ai funzionari dello Stato un segnale chiaro e inequivocabile sulla condotta da tenere in merito alla Valle di Susa. Esiste un atto politico parlamentare, ovvero le Mozioni approvate alla Camera sulla Torino-Lione, che il Governo è chiamato a tradurre in atti coerenti.  

(…continua…)

Senonché, qualcuno ha inviato per posta all’On. Esposito e ad un altro parlamentare PD  On. Giorgo Merlo due proiettili. Azione sostanzialmente inutile, già bollata come provocazione dal movimento NoTav, ma che serve agli uomini del PD per rincarare la dose.

Il Partito Democratico non si fa intimorire e sceglie la linea dura. Il giorno dopo i proiettili inviati a due suoi parlamentari pro-Tav, Stefano Esposito e Giorgio Merlo, il Pd chiede che l’area del cantiere di Chiomonte sia riconosciuta come “sito d’interesse strategico e militare” e attraverso il segretario del partito Morgando, fa appello al Governo perché si muova e crei quelle condizioni di sicurezza necessarie per l’avvio dei lavori: “Lo Stato – ha detto Morgando – ha gli strumenti per garantire l’avvio dei lavori alla Maddalena, la sicurezza dei funzionari pubblici e la serenità di chi è impegnato in prima fila, rispettando comunque il dissenso che però non può tradursi in parole e atti violenti”.
Un concetto ribadito anche da Paola Bragantini, segretario provinciale del Pd: “Sono gesti mafiosi lontanissimi da quel sentire popolare che erroneamente pretendono di incarnare. Ai residenti ed a tutti i democratici che con diritto esprimono il loro dissenso, diciamo di non farsi strumentalizzare, di capire cosa é in gioco: un treno dell’alta velocità mirato a tenere l’Italia nel sistema sovrastrutturale internazionale.

(… continua qui …)

Che gli uomini del PD siano del tutto simili a quelli dell’altra parte non sorprende affatto.

Fiutando il vento che tira si sono schierati per il SI ai referendum. Ma quando era ministro, Bersani, aveva una posizione diversa.  Anche relativamente al referendum sull’acqua pubblica, sono per il SI, ma stranamente, mezzo comitato per il NO è fatto da uomini del PD !

E’ inutile ricordare la posizione espressa relativamente alla guerra di aggressione alla Libia. In spregio all’art. 11 della Costituzione. D’altro canto… non è stato un governo D’Alema a mandare i Tornado italiani a bombardare i Serbi?

Vanno, insomma, dove va il vento. Disposti a tutto pur di restare attaccati a qualche sedia, o conquistarne di più importanti.

Ora invocano i militari contro i Valsusini, ma se capissero che gli italiani ne hanno le palle piene, ci ripenserebbero velocemente, diventerebbero NoTav della prima ora…

Non c’è da meravigliarsi se abbiamo avuto Berlusconi per vent’anni. Con questa opposizione fatta da squallidi e interessati voltagabbana non era possibile altrimenti. Trasformisti e senza idee, senza etica, senza dignità.

 

Annunci

22 thoughts on “La truffa del TAV Torino-Lione e il vento del cambiamento nel PD

  1. Questo articolo è di oggi pomeriggio:
    http://torino.repubblica.it/cronaca/2011/06/08/news/tav_spedito_proiettile_al_pd_via_al_vertice_con_maroni-17379290/?ref=HREC1-4

    Il ministro: sarà istituito un gruppo investigativo specializzato contro le infiltrazioni criminali. “Chiomonte non sarà zona militare”, ma “non saranno tollerati atti di violenza”.

    “Maroni era accompagnato dal vice capo della Polizia Nicola Izzo. Con loro il presidente della Regione Roberto Cota, della Provincia Antonio Saitta e il sindaco di Torino, Piero Fassino. ”

    Maroni e Cota Lega Nord.
    Saitta e Fassino Partito Democratico.

    “Mondo politico e industriale ha chiesto determinazione, legittimando, se necessario, anche l’uso della forza per consentire l’avvio dei lavori della Tav.”

  2. Non ne posso veramente più di questi NO TAV, minoranza nel Paese e forseanc in Valle Susa, che ci vogliono imporre le loro tesi a tutti i costi sradicando alberi e lanciando sassi.

    Sono di Torino e qui a Torino la stragrande maggiornza dei torinesi vuole la TAV. Se si facesse un referendum in Piemonte passerebbe col 90% di favorevoli al TAV, perchè rappresenta in tutta europa modernità e futuro.

    Se questi insistono devono capire che non possono piegare un intero Paese alla loro volontà. La Valle Susa è Italia e NON una repubblica indipendente. Che si facciano rispettare le decisioni del Governo Italiano in Valle Susa una volta per tutte!
    Anche con l’uso della forza, se necessario!

    • Io non sono di Torino ma ho letto sia le ragioni del si che quello del no. Io perché sono contrario l’ho scritto.

      E’ di oggi un altro articolo in proposito, su “il fatto quotidiano

      E tu, perchè saresti favorevole?

      Prima di usare la forza della polizia, sai usare quella della ragione?

      • La forza della TA V non è soloiltasportomerci, ma, soprattutto, quello passeggeri.

        Ma lo sai che successo hagià ora il TGV Torino – Parigi che ci mette 5h 50′ ad arrivare, mentre col TAV arriverebbe im3h 30′ ???

        Sai cosa vuole dire in termini di ricadute anche turistiche avere un treno che collega due città di Europa in così breve tempo ???

        Se mai andato da Torino a Milano o a Roma col TAV ??? Io sì e ne conosco tutti i benefici. I treni TAV italiani sono tutti strapieni di passeggeri. Un vero successo nei fatti !!!

        Sai quante ricadute occupazinale darebbe il TAV in ValleSusa e anche a Torino ??? Torino è letteralmente a terra per la crisi.Vogliamo almeno tentare di risollevarla un po’ o vogliamo, grazie a voi, affossarla del tutto ???
        Ho una figlia piccola e vorrei darle delle opportunità per il futuro.

        In tutta Europa s fa il TAV. Solo da noi si discute se va bene o no i questi termini ridicoli!

        Se ne è discusso fin troppo! Ora lamaggioranza a deciso edè ora che la Polizia intervenga per sgomberare il presidio della Maddalena che NON è assolutamente democratico, visto che democrazia è accettare il volere della maggioranza.

    • Allora se vuoi la tav te la paghi tu con i tuoi soldi non con i miei!! Io invece farei una proposta diversa: i 20 miliardi di euro di debito pubblico saranno a carico dei piemontesi. Il 100% al referendum voterebbe si.

  3. Ma tu hai provato, per pura curiosità, a leggere le motivazioni di quelli che si oppongono?
    Non parlo del disastro ambientale in Val Di Susa. Non parlo semplicemente della logica “fate quello che volete ma non nel mio giardino”.

    No. Non hai letto niente. E quindi non sto nemmeno a riportarti nulla io. Tanto è inutile. Ma nel caso mi sbagliassi, ecco: http://www.notav.eu/modules.php?name=Zina&op=modload&file=index&p=Documenti qui trovi tutto quello che ti occorre per informarti. Poi ovviamente, sei libero di restare della tua opinione, ma almeno con cognizione di causa.

    Io non sono di Torino, ma se permetti visto che si sta parlando di una spesa che si presume sarà di venti miliardi di euro – 20 MILIARDI DI EURO – la quesione riguarda TUTTO il paese e non solo la zona di Torino.

    E tu mi dici che arrivi a Parigi in 3,30 anziché in 5,30 ??
    Ma chissenefrega!!!

    Quei soldi possono essere impiegati per opere un po’ più utili di questa, che è solo un enorme spreco di denaro pubblico.
    Sei di Torino no? Che mi dici dello stato di abbandono delle opere fatte per le olimpiadi di Sestriere? Quanti soldi sono stati BUTTATI ?
    E così sarà per il TAV torino-lione. Una tratta che non solo costerà una barca di soldi, ma è destinata a essere in perdita anno dopo anno. A gravare sul paese, che nei prossimi anni sarà sempre più disastrato.

    Anche io ho una figlia. Oggi, proprio oggi, compie 16 anni.
    Vorrei per lei un paese migliore. Una scuola migliore. Una sanità migliore.
    Vorrei anche una classe politica che pensasse al bene del paese e non alle sue tasche.
    Vorrei poterle dire che il bene comune va rispettato perché sono cose di tutti che è giusto pagare le tasse perché ci ritornano in servizi, che a volte anche se le cose non ci piacciono si devono accettare perché è per il bene di tutti, quindi anche il suo.

    Ma oggi questo non glielo posso dire. Perché non ci credo. Perchè vedo tutti i giorni che non è così.
    E questa storia del TAV è una madornale fregatura. Per tutti.
    Così come sarebbe quella del Ponte sullo Stretto.

    Opere che lì per lì creano occupazione… certo. Qualche briciola in mano ai poveracci resta.
    Ma il grosso se lo pappa la cricca politico-affaristica che ha ridotto all’osso questo paese. Ancora una volta.

    Informati meglio caro amico.
    Forse ti renderai conto che le cose non stanno proprio così come credi.

    E forse la gente della Val Di Susa dovresti ringraziarla.

  4. Guarda che ho letto tutte le considerazioni dei No Tav. Non ti ha mai sfiorato l’idea che siano un tantino di parte?
    Opere come la Tav costano patrimoni che non si ammortizzano facilmente in pochi anni, ma restano patrimoni per le generazioni a venire. Con i ragionamenti che fai tu ed i No Tav non si sarebbe mai fatta nessuna grande opera. La stessa linea storica Torino Lione non sarebbe mai stata fatta.
    Tu mi parli di mafie ed affini ed io ti rispondo che un grande Paese non puó non fare una grande opera per colpa del rischio di collusioni mafiose. Deve semplicemente adoperassi per evitarle.
    Per questo non dolo dico si alla Tab e no a tutto questo neoluddismo d’accatto, ma ripeto chea Tav è un opera strategica per l’Italia e per l’Europa. Non ti sei mai chiesto ad esempio perchè in Francia sono favorevoli alla Tav anche nella loro valle?
    Non ti sfiora l’idea che i No Tav siano i primi ad essere strumentalizzati da certa sinistra estrema ?
    Io sono del PD ma ne ho piene le scatole di queste frange estreme falce senza cervello!
    Non ti sei mai neanche chiesto perchè i No Tav non hanno nemmeno accettato che si facesse un referendum in Regione Piemonte perchè ovviamente lo avrebbero perso alla grande ?
    In ogni caso ripeto che in democrazia si decide a maggioranza e la maggioranza degli italiani è favorevole alla Tav con percentuali bulgare. Lo hanno stabilito tutti i sondaggi.
    Detto questo non vedo l’ora che il Ministro Maroni tiri fuori gli attributi per davvero e che la Polizia ristabilisca la Sovranità del Popolo Italiano anche in Valle Susa, che vi piaccia o meno!

    • Bé, non mi sono ancora documentato del tutto al riguardo, ma queste ultime tue tre righe mi perplimono. E tu saresti del PD? Sono così quelli del PD? La repressione come soluzione ai problemi e alle contraddizioni?

      • Repressione??? Ma ti sembra normale che 150 persone decidano di abbattere alberi e fare presidi per impedire ad un impresa con regolare mandato di potere iniziare dei lavori correttamente appaltati.

        Prova tu a tentare di bloccare dei lavori pubblici e poi vedi se non ti arrestano e buttano la chiave!

        invece a questi signori deve essere permesso di tutto, altrimenti si viola la loro libera espressione ??? Che ne allora è della libera espressione della stragrande maggioranza degli italiani e di un governo regolarmente eletto ???

        Chi dissente ha diritto di manifestare il dissenso, ma non ha diritto di ostacolare i lavori con la forza!

    • Non entri nel merito di quanto affermato in studi fatti da enti terze parti rispetto a costoro “strumentalizzati da certa sinistra estrema”. Continui a dire che è un’opera strategica e che sarà un patrimonio per le generazioni a venire. Quindi vuoi parlare in generale? Ok. Restiamo sui grandi concetti.

      Non ti sfiora l’idea che le generazioni a venire avranno altri problemi che non spostarsi in 3,5 ore da torino a parigi?
      Non ti passa per la testa il dubbio che forse codesto modello di sviluppo mostri ormai la corda e sia necessario ripensarlo dal profondo?

      Ad esempio, che sarebbe meglio investire non per spostare merci in giro per il mondo, perché nei nostri supermercati ci siano pere cilene e cetrioli spagnoli, ma perché la filiera produttore-consumatore sia il più possibile contigua geograficamente?
      Ma questo tu lo chiami neoluddismo d’accatto. Io lo chiamo decrescita.
      Perché il modello di sviluppo che nasce su un presupposto di crescita infinita è semplicemente, una stronzata. E ne stiamo pagando, e ne pagheremo, sempre di più, le conseguenze.

      Non ti rendi conto, guardandoti in giro, per l’Italia e il mondo, che ovunque, questo modello di sviluppo ha portato la solita ricchezza per pochi e quasi nessun cambiamento, se non franco peggioramento delle condizioni di vita, per la massa?

      Che vuol dire per te essere del “pd”? Immagino tu ti senta di “sinistra”. Senza ovviamente per questo essere comunista.
      Non lo sono neanche io, tanto per toglierti il dubbio.
      Ma pensi che essere di sinistra sia solo essere politicamente corretti per i diritti dei gay o delle coppie di fatto? Pensi che essere di sinistra sia essere genericamente contro le ingerenze del vaticano nella politica italiana?

      Se vi tolgono Berlusconi, per riconoscervi dovete farvi un segno di pennarello (magari rosso) sul dorso delle mani. A meno che non si parli di concetti alati e intangibili, ideali etici lontani dal vivere comune e che infatti non spostano una virgola nella quotidianeità delle persone.
      E per questo il PD sta andandosene bellamente affanculo da anni. Il PD non è niente. Non esprime niente. E la gente lo sa.
      Per questo abbiamo Berlusconi da ventanni. Perchè non siete stati capaci di esprimere uno straccio di differenza, una misera alternativa.

      Sei così sicuro che con una informazione corretta la gente, il paese, sarebbe per il TAV?
      Io non ne sarei affatto sicuro, proprio per niente.

      Penso, e lo abbiamo visto, che siano sempre di più quelli che ragionano con la propria testa. E hanno ragione quelli che dicono che nonostante quelli del PD siano fra i galli che hanno cantato a voce più alta, sul palco dei vincitori … in realtà sono molto, ma molto vicini all’orlo.
      Per fortuna, dico io.

      Il PD, così come gli altri, è favorevole al TAV così come Napolitano è a favore della guerra in Libia.
      Anche la guerra in Libia è una grande opera. Un investimento. Serve per le prossime generazioni di questo paese.
      Se no si prendono tutto americani-inglesi e francesi. no?

      Se vuoi discutere di TAV non mi venire a parlare di “prossime generazioni”. Se vuoi parlare di prossime generazioni parliamo di scuola. Parliamo di energie alternative. Parliamo di creare le condizioni di un benessere diffuso nel paese. Parliamo di welfare.

      Lo sai che nei prossimi mesi/anni, dovranno tagliare di brutto ulteriormente in questi ambiti già disastrati?
      Parliamo di una manovra aggiuntiva, oltre quelle a bilancio, di 40 miliardi di euro l’anno. Per rientrare nei parametri della commissione europea relativamente al problema del debito pubblico.

      Sai cosa vorrà dire? un massacro.
      Scuola, Sanità, Ricerca, Pensioni… un massacro.
      Secondo te chi cazzo pagherà?

      • Se avessero ragionato come ragioni tu i nostri nonni, probabilmente ora attraverseremo i passi alpini ancora a dorso di mulo.

        Collegare Torino a Parigi in 3,5 rappresenterebbe una enorme opportunita di interscambio tristico, culturale e affarstico tra le due città.

        Ripeto per l’ennesimavolta la domanda,mami sembra che tu non voglia proprio intendere? Hai idea del succesdo che ha la TAV Torino-Milano-Roma oggi ??? Lo sai che i treni sono spesso strapieni di passeggeri ??? Ti sei mai chiesto il perchè ???

        Parli tanto dei fondi TAV e taci il fatto che essi sono per la stragrande maggioranza fondi UE che non verranno minimamente stanziati per altro se non per un altro corridoio TAV europeo se quegli sciagurati dei NO TAV riusciranno nell’intento di tenere in scacco un intero Paese. E così perderemo il treno dellamodernità ancora una volta! Mi chiedosetu siamai statoall’estero per vedere che razza di grandi opere si stiano veramente facendo.

        Ripeto per l’ennesima volta: mi auguro che Maroni tiri fuori gli attributi per fare sloggiare chi, abusivamente, sta occupando La Maddalena. Non esiste la Libera Repubblica della Maddalena. Esiste l’ITALIA che decide cosa fare sul suo territorio! Questa è democrazia, che piaccia omeno, il resto è prevaricazione ed anarchia! Punto.

        Sono d’accordo su scuola,energie alternative e quant’altro, ma in questo caso l’una cosa l’una cosa non esclude l’altra. Anzi un treno ad alte prestazioni rapresenterà proprio il futuro del trasporto pulito in Europa. Ti semmai chiesto perchè i verdi francesi,meno politicizzati dei nostri che stanno all’1% vogliano la TAV e perchè i valligiani francesi siano favorevoli alla TAV ?
        Ci stiamo rendendo ridicoli, come al solito,davanti al resto d’Europa, tenuti in scacco da una esigua minoranza, e questo è semplicemente ridicolo!

  5. Già. Non voglio capire.
    O forse, più semplicemente, i tuoi argomenti non hanno alcuna presa su di me.
    Così come se io ti parlassi della salute degli abitanti della val di susa. Che te ne frega? Mica è un problema tuo.

    La modernità non è un problema mio. Andare a parigi in 3 ore, non è un problema mio.

    La modernità.
    butti lì questo concetto come se esso contenesse un valore positivo in sé e fosse per questo intangibile.

    Io me ne frego della “modernità” in quanto tale. Le opere hanno senso se sono funzionali. Se hanno uno scopo.
    Questa non ne ha. Studi seri dimostrano che sarà in perdita.

    Peraltro, la tratta è destinata al trasporto merci. Ma tu non lo sai.

    Mi parli di fondi EU. A me risulta siano 672 milioni di euro. La spesa per l’Italia è calcolata in circa 15 miliardi di euro. Considerando come vanno le cose di questo tipo – sempre – possiamo tranquillamente già pensare a 20.

    Le tue argomentazioni mi sembra siano improntate a arroganza e ignoranza specifica.

    Non ti sei dato nemmeno la pena di sentire qualche voce alternativa. Vuoi solo mandare la polizia a spazzare via la gente della val di susa.

    Non è vero che i valligiani francesi, come li chiami tu, siano favorevoli alla Tav. Ma se anche fosse vero chi se ne frega. Hanno pure un bel po’ di centrali nucleari, i francesi. E noi, e la maggioranza degli italiani lo ha ribadito un paio di volte, negli ultimi decenni, no.
    Non voglio certo mettermi a discutere di nucleare ora, che magari rientra perfettamente nel tuo concetto di modernità. Oltretutto …”così fan tutti”… e magari siamo ridicoli, in italia, per non volere le centrali.
    Ma tant’è.

    Finiamola qui.
    Hai i link con la documentazione da leggere, ti invito ancora una volta a farlo con la mente sgombra da pregiudizi.
    E se non ti va, restatene pure con le tue idee.

    Ne riparleremo fra un anno, tav o non tav, e vedremo, se il problema è il Tav, e la modernità… oppure, ben altri, più impellenti e necessari per questo paese, con urgenza, oggi.

    Saluti.

  6. C’è poco da discutere con chi, di fatto ti bolla per arrogante e giudica seri studi di parte fatti d professori vicini all’estrema sinistra come quell’Ing.del Poli di Torino (che io ho fatto) che tutti qui conosconobenissimo per la sua parzialità.

    Per concludere posso dirti he ilmio pensiero è esattamente quello dell’On.Crosetto che ti riporto qui:

    “Ho l’impressione che dietro i valsusini ci siano i professionisti dell”antitutto”, i centri sociali e i no global che vogliono che la società in cui viviamo sia uccisa. Rispetto il loro diritto a dirlo, ma non mi interessa. Si sono tirati dietro persone normali. Ormai però sono anni che gli enti locali e lo Stato stanno trattando per evitare che ci sia qualcosa di negativo per le popolazioni locali. C’è un momento però in cui il dialogo finisce. Quando si sono provate tutte le mediazioni resta solo la forza giusta dello Stato. Se non ragioniamo così non andiamo da nessuna parte”.

    Aggiungo,a differenza di Crosetto, che non lo penso soltanto: io ne sono certo.

    E’ ora che si dichiari Chiomonte sito di interesse strategico nazionale e che si mandi l’esercito a presidiarlo.

    Il tempo delle mediazioni è finito. Si è tentato di mediare per 10 anni con i NO TAV senza risultati.

    Ora è giunto il momento di agire imponendo la volontà dello Stato italiano.

    Va fatto in modo duro e determinato per fare capire che chi sgarra d’ora in poi finisce dentro per davvero!

  7. Solo a titolo di cronaca faccio notare che i costi del TAV totali saranno 11 miliardi di euro e non venti spalmati in un periodo temporale lungo. Fino al 2035.

    Da qui al 2020 si costruirà primail tunnel di base e solo dopo si partirà con la tratta Torino-Susa in modo da ridurre al minimo l’impatto sulle popolazioni.

    Più di così non si potrebbe fare di meglio.

    Ora chi si oppone lo fa solo per partito preso!

    • Ah adesso ti sei informato?
      Prima hai scritto che i costi “sono per la stragrande maggioranza fondi UE”,
      poi, quando ti dico che sono 672 milioni su 15-16 miliardi previsti, i quali non ci vuole molto a presumere scivoleranno nel conto finale verso i 20, tenendo conto di come vanno SEMPRE le cose nelle opere pubbliche in questo paese, vieni a fare il precisino (sbagliando ancora una volta).

      Sei arrogante, te lo ripeto. Sei così preso dalla tua sicumera che non ti sei mai dato qualche minuto per capire le ragioni di chi non è d’accordo su quella posizione che hai preso a istinto. Non ne sai niente. Non ti interessa. Sei solo capace a cianciare di polizia da mandare.

      Non sai che è una tratta per le merci. Non sai quanto costa. Non sai assolutamente nulla di impatto ambientale. Non sai che la tratta attuale lavora ben sotto le proprie possibilità.

      Te, e quelli come te, se lo meritano, questo paese di merda. Vi meritate tutti i Berlusconi e compagnia che vi prendono per il culo fra un condono e l’altro.

      Purtroppo però siamo nella stessa barca. Magari, si potesse lasciarvi al proprio destino.

      • E’ una tratta ANCHE per le merci, infati si chiama TAC/TAV. Le merci viaggeranno la notte e i passeggeri di giorno.

        Già solo col tunnel d base (ovvero senza la TAV Torino – Susa) nel 2023 i tempi si dimezzeranno per andare da Torino a Lione e passeranno il doppio dei convogli.

        La linea Torino Linone storica non è a saturazione perchè molto traffico merci è ancora su TIR in quanto la linea storica non può caricarli sulle bisarche, come invece farà la TAV/TAC.
        Meno TIR = Meno Inquinamento, ma voi strumentalizzati NON ci arrivate proprio!

        Comunque lacosa positiva è che è iniziato lo sgombero e che i cantieri stanno partendo,che piaccia o
        meno ai NO TAV.

        ORA E SEMPRE SI TAV !!!

        E dammi pure dell’arrogante! Perchè con chi non vuol sentire ragione da 10 anni LO SONO e ne vado fiero.

  8. L’impatto ambientale dell’opera sarà prossimo allo zero, ma anche fossezero ai NO TAV non piacerebbe lo stesso.

    Siete voi, caro mio, quelli che dicono sempre NO a prescindere.

    • Quanto ti sbagli.

      Te ne renderai conto, se sei in buona fede in quello che dici, nei prossimi due anni.

      Perchè vedi, stiamo discutendo del nulla. Questa stronzata non si farà mai.
      Stiamo discutendo per ragioni di principio e non perché veramente si farà il TAV.

      Vogliono partire con i lavori, perché vogliono i soldi UE, dopodiché si fermeranno, per il semplice fatto che quei soldi, caromio, non ci sono e non ci saranno.
      E ben altre gatte avremo da pelare nei prossimi anni, altro che modernità…


      Intanto leggiti pure questo… adoratore della modernità
      http://blogeko.iljournal.it/2011/grandi-opere-inutili-i-treni-funzionavano-meglio-nel-1973-i-no-tav-fanno-un-favore-a-tuttitalia/61778

      • Ciao Buzz… ti do un consiglio, non ti accanire contro la gente che non sa ne leggere ne scrivere e ne fare i conti. perchè se si facessero due conti vedrebbero che per tornare in positivo tale opera sarà passato tanto tempo che dovrà essere rifatta… ma ahimè non lo sanno.. perchè il governo anzi il popolo del potere non vuole che le cose si sappiano… una volta la gente andava contro la censura della chiesa, ora non si rendono conto che devono andare contro la censura dello stato. qui è come il nucleare, non sanno che dopo 25 anni gli impianti vanno ristrutturati, con costi tali da far impallidire chiunque. soprattutto in italia.. non sanno che anche i 10 miliardi di euro…come dicono loro… saranno nelle tasche di noi giovani, per anni..ma che dico … anche di più. non sanno che appena l’opera finisce passerà sicuramente sotto un privato…Immaginate quale ;)…. non sanno che il Popolo italiano non gli frega nulla di questo TAV… perchè io che sono a roma se devo andare a lione prendo l’areo. quindi in finale questo Tav ma a che CAz.. serve?… Vi do un consiglio… non vi innamorate delle proprie idee. ma dobbiamo chiedere informarci cercare…dobbiamo essere noi a muoverci… Vedete l’italia è pigra ci piace che Ferrara ci dica cosa dobbiamo dire, Che Maroni faccia il lavoro per noi ecc.. è questo il problema… Ora chiedo al signorePaolik di dirmi in un anno quante volte andrebbe a Lione, e aggiungo di dirmi Quante volte i suoi figli vanno a scuola o in ospedale o all’univ… Bene mettete sulla bilancia queste cose e poi vedete cosa vi è più a cuore, perchè io un domani preferirei che i ricercatori abbiano trovato nuove cure che morire beatamente però avento fatto un giro sul TAv…. Vedete qui è come la storia del digitale terrestre, che sicuramente non saprete che è in disuso quasi ovunque nei paesi sviluppati. In america ormai fanno tutto con la tv via cavo, ma a noi arriverà tra 40 anni e diremo… GUARDATE SIAMO MODERNI… opppure come intentet che il nostro governo per mettere a tacere tale voce a levato i fondi… B’è credo che non lo sappiate perchè la TV non l ha detto… BRAVI, voi siete quelli che dite che Santoro è un ladro perchè ha rubato una liquitazione di 1 mln mentre non vi lamentate che Sgarbi ne ha presi più di 1 mln per non andare mai in onda… MENO MALE CHE L’ITALIA INIZIA A DESTARSI… EVVIVA L’ITALIA EVVIVA GLI UOMINI CHE LOTTANO PER LEI….

        • hai detto bene: “innamorarsi delle proprie idee” anziché sottoporle al vaglio del dubbio, e della ragione.
          innamorarsi delle proprie idee al punto da richiedere a gran voce che la polizia ne garantisca l’attuazione, pur di non cercare di capire le ragioni altrui.

          ma tant’è.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...