Vogliamo contarle?


Nel blog metto una nuova categoria: spoliazione.

In questa metterò tutte le notizie inerenti a s-vendite del patrimonio di risorse pubbliche che da qui ai prossimi mesi metteranno in grado chi è ricco di diventare ancor più ricco e gli altri sempre più poveri.

Iniziamo dal fatto che nella legge di stabilità che il governo berlusconi ha varato velocemente prima delle dimissioni passa una norma che prevede fra l’altro la vendita dei terreni agricoli di proprietà dello Stato: compresi quelli situati in parchi ed aree protette. Prevede anche che, trascorsi cinque anni, questi terreni possano diventare edificabili: sempre compresi quelli situati nei parchi e nelle aree protette.

Al demanio – cioè allo Stato – appartengono, secondo la stima della Coldiretti, 308 mila ettari di terreni agricoli, del valore complessivo di 6 miliardi di euro.

La legge di stabilità prevede che nel giro di tre mesi il ministero dell’Agricoltura vari i decreti attuativi per metterli in vendita. Stessa sorte anche per i terreni agricoli delle regioni, delle province e dei comuni; i relativi introiti tuttavia andranno a Roma, e non agli enti locali.

Annunci

4 thoughts on “Vogliamo contarle?

  1. vendiamo ai privati anche qualche minetti… carfagna…. o pascale…

    ma anche il trota va…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...