Tutti attorno all’UFO.


E’ da lunedi sera che rintuzzo piddini incalzanti: “ora Grillo DEVE dimostrare, DEVE governare, DEVE…”

Se gli dici che il M5S non DEVE dimostrare proprio niente a loro, che da sempre, e negli ultimi tempi in un crescendo ossessionante, lo hanno accusato praticamente di tutto, equiparandolo alle peggiori disgrazie sociali del XX secolo… allora sei proprio arrogante antidemocratico fascista…

se gli dici che il M5S è con i suoi elettori che ha un impegno, e non con gli elettori del PD, iniziano una solfa sul funzionamento delle democrazie, che un partito DEVE farsi carico di tutti gli italiani mica solo dei suoi elettori.

se gli dici che valuterà e voterà le proposte… eh no! troppo facile dire si e no quando fa comodo. Bisogna impegnarsi per il bene del paese, che è sull’orlo del baratro: lospreadildebitopubblicoimercati

se ti azzardi a dire … oh un momento co sto spread 100 punti di spread sono, se mantenuti per tutto un anno, 3 miliardi di euro di interessi in più. 3 miliardi di euro sono tanti, ma meno degli oltre 4 miliardi che vi siete ciucciati al Montepaschi…  e comunque possibile che i governi debbano farli i mercati?  sei un populista (perché parli di Montepaschi) e un irresponsabile. Uno mi ha anche definito “avventurista”. Era dai tempi che giravano per la case quelli di Lotta Comunista che non mi sentivo dire una cosa del genere.

Secondo uno cui evidentemente l’acido (inteso come droga) era salito male Napolitano doveva dare l’incarico di formare il governo a M5S dato che alla camera era il primo partito, Stai scherzando, gli ho detto? C’è una coalizione (voi) che avete un botto di seggi alla camera (per via della legge che vi siete ben guardati da cambiare visto che ci contavate) e l’altra che controlla il senato. Quali prospettive di avere la fiducia potrebbe avere un governo del M5S?

Ma no. Insisteva. Mi ha detto di studiarmi la storia d’italia. E io ho pensato, cambia spacciatore.

Un altro: stesso discorso: Così ci sarebbe stato da farsi due risate.  Beh meglio due risate che cinque anni di lacrime, come con Bersani-Monti.

Estenuanti conversazioni facebook fatte con l’intento di prenderti in castagna. A me. E che conto io?  Io ho solo votato perché in quel parlamento ci fosse gente pulita che dice cose che mi assomigliano. Voi? Avete votato per lospreadildebitopubblicoimercati … sono decenni che votate un partito il cui unico intento è farsi bello agli occhi dei padroni. Qualsiasi padrone. Nella globalizzazione per loro è significato andare in cerca di leggittimazione da un padrone più lontano.

Non vanno a parlare nelle piazze, ai disoccupati, ai precari, a operai/impiegati che faticano ad arrivare a fine mese se in famiglia non ci sono due stipendi, agli artigiani/lavoratori autonomi che non sanno più a che santo votarsi.

No, vanno a Berlino. A Londra. Vanno a parlare con i padroni dei padroni. Siamo affidabili. Vi prego, siamo affidabili, vi prego, solo noi vi possiamo dare politiche liberiste spruzzate di un minimo di keynesismo che ci consente il controllo sociale. I sindacati sono nostri. Che volete di più? Vi vendiamo tutti gli asset che ancora funzionano. Vi facciamo le riforme che servono. Vi infastidisce la corruzione? la lentezza della giustizia? il ritardo nei pagamenti della PA? facciamo tutto. Ecco il nostro programma.

E ditelo ai vostri capi,  cari elettori, simpatizzanti, militanti – ma esistono ancora i militanti in un partito come il PD o forse sarebbe meglio chiamarli tirocinanti? … stagisti? … praticanti? –   ditelo a loro di fare il governo e dimostrare di saper fare cose che riguardano anche gli Italiani. La vita degli italiani. E non partire dall’assunto che si debbano fare le cose per i mercati (attirare gli investimenti esteri) perché così si migliora la vita degli italiani. Perché è ampiamente dimostrato che non è affatto vero.  Migliora la vita di un pugno di italiani. E’ quello che è accaduto in questi anni.  Per il resto del paese la vita peggiora sempre di più.

Che palle. Non avete capito niente, assolutamente niente, del M5S.  Né prima che lo insultavate, né ora che lo adulate per responsabilizzarlo.

Sì, ancora qualcuno più lento di comprendonio, continua ad insultare. Deve arrivare il contrordine da Repubblica che nei mesi scorsi ha fornito le armi – partito antidemocratico, di un autocrate, di uno che strilla, che vuole solo distruggere, che usa il turpiloquio, che fa le finte primarie, che è controllato da casaleggio eccetera – man mano che le truppe si riposizionano, l’onda che percorre i piddini (dopo l’immediatezza di non vale rigiochiamo che è scappata a qualcuno al momento della doccia gelata delle prime proiezioni) è quella di allora fallo tu se sei tanto bravo…

Ma continuano a non capire. Sono scioccati.

Avete mai visto quelli che hanno appena subito un incidente da cui sono usciti fisicamente illesi? Girano a vuoto, dicono cose senza senso. A malapena si ricordano chi sono e dove sono.

In questo stato confusionale li sfiora per un attimo, qui e là, il cambio di paradigma. Si vede nell’espressione. Quando si affaccia alla mente la drammatica sensazione che questi giochino fuori da ogni regola che loro conoscono. Come Bersani ieri quando diceva: certo se mi dicono fuori dall’euro… e vogliamo parlare della TAV, Bersani?

Ma poi si riprendono. Non è possibile. Non si può cambiare tutto. Non si può. L’europa. I mercati. Il debitopubblico. Lo spread. La TAV? Le missioni di guerra? Gli F35, i sommergibili? … Gli impegni internazionali.

Ma tanto è solo per riprendere fiato. E per riposizionare le batterie mediatiche. La sua base, dopo aver digrignato i denti per mesi contro il diavolo Berlusconi, attizzata a dovere nel solito gioco delle parti, è confusa. Non vuole la Große Koalition, il pacco regalo che riporterà Napolitano da Berlino. Quindi bisogna fargliela digerire. L’europa. I mercati. Il debitopubblico. Lo spread. Il cataclisma se usciamo dall’euro. La catastrofe epocale.

Poveri piddini. prima vi hanno lanciato a testa bassa contro berlusconi e grillo, due diavoli in persona. ora vi dicono che grillo in fondo… allora contrordine! riposizionatevi. Ma non appena cominciate a ritrovarvi in bocca, ad assaporare, qualche parola di sinistra, dopo anni e anni, vi toglieranno anche questa piccola soddisfazione. Si perché vi ritroverete di nuovo insieme a Berlusconi e Monti. Grosse Koalition: Napolitano è andato da Merkel che altro volete che vi riporti, birra no, al limite crauti? ildebbitopubblicoimercatilospred celochiedeleuropa. Poveri piddini: cornuti e mazziati due volte, come piddini e come italiani.

Un gran mucchio di merda da far ingoiare e digerire agli italiani.  Specie quelli che li hanno votati (pdl e pd-meno-elle) di nuovo tutti insieme.

Nel frattempo cincischiano con il M5S. Politici e media giocano con l’oggetto sconosciuto. Tutti attorno all’UFO.

 

Ma nell’UFO ci sono quasi 9 milioni di italiani. E sono piuttosto incazzati. Cercherei di non dimenticarlo.

Annunci

2 thoughts on “Tutti attorno all’UFO.

  1. tutto l’articolo purtroppo sta cominciando a diventare “cosa nota”… invece le ultime due righe, permettimi senza piaggeria….SONO UNA BOMBAAAAAA!!!! 😉

  2. Condivido, quelli del PD in questo momento sono ancora più insopportabili di prima. Continuano a prendersela con gli altri, nessuna autocritica! Io, che alla Camera ho votato Ingroia, mica me la prendo con Grillo o con gli italiani in generale. Prendo, porto a casa e cerco di capire i miei e i “nostri” sbagli. Minchia: supponenti e insopportabili!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...